Lo sposo, specie se appassionato di Formula 1, forse sognerà di arrivare a bordo di un’auto sportiva: una fiammante Ferrari, una potente Maserati o addirittura un’Aston Martin come James Bond, l’agente 007. Le spose, invece, di solito prediligono le auto piccole e magari vintage, che danno quel tocco di romanticismo retrò alla giornata: il classico maggiolone, una vecchia Fiat 500 oppure uno spazioso Pulmino Volkswagen che fa molto “peace & love”. L’auto d’epoca, dal fascino senza tempo, mette invece un po’ tutti d’accordo.

In questi anni mi è capitato di vedere davvero di tutto: un grosso fuoristrada per un matrimonio country, una “bianchina” d’epoca, una Porsche gialla, una pratica e agile “Smart” e tanto altro. Una volta, al posto dell’auto, anche un calesse trainato dai cavalli! Nelle immagini che seguono c’è ispirazione davvero per tutti i gusti.

La scelta dell’auto che accompagnerà gli sposi il giorno del matrimonio dipende molto dall’atmosfera che si vuole dare alla giornata e dal carattere degli sposi stessi. Se vuoi dare un tocco eleganza, un’auto moderna scura come Mercedes o Bmw sarà la scelta adatta. Viceversa, se il tuo carattere è un po’ più estroverso e creativo, qualcosa come una piccola 500 o una Renault 4 andrà benissimo.

Le regole del galateo per l’auto degli sposi

Anche l’auto da cerimonia, come per tutto il matrimonio, non si sottrae alle norme del bon ton. Vediamole insieme:

  • un’auto a due posti è permessa solo dopo la cerimonia: per il tragitto dalla casa della sposa al luogo della cerimonia la regola è sempre quelle di adottare un’auto classica;
  • è meglio non esagerare con addobbi floreali esterni per non far sembrare l’auto un enorme pacco regalo. Il classico ed elegante nastro bianco va sempre bene;
  • i fiori andranno posizionati sulla cappelliera, tra lo schienale posteriore e il lunotto;
  • la sposa siederà sul sedile posteriore a destra, mentre il padre sarà accanto a lei, a sinistra;
  • l’auto sarà guidata da un autista, estraneo alla coppia, o da un fratello o amico degli sposi;
    il posto accanto al guidatore dovrà rimanere vuoto;
  • per l’ingresso della sposa nell’auto, dovrà essere l’autista ad aprirle lo sportello. La prima a salire sarà la sposa, mentre il padre salirà dopo di lei;
  • la sposa verrà fatta scendere dall’auto direttamente sul sagrato della chiesa o il più vicino possibile all’ingresso del comune;
  • arrivati sul luogo della cerimonia qualunque sia il rito del matrimonio scelto, l’autista aprirà lo sportello al padre che a sua volta aprirà la portiera alla sposa e l’aiuterà a scendere.

La regola d’oro, come sempre, è quella di affidarsi al buonsenso. Nel dubbio, ricordati di non esagerare!

AM-428

AM-408

CP-82

CP-74

CC-225

AA-214

CG-89

dv-644

ES-669

FL-697

FL-701

auto degli sposi

auto degli sposi

auto degli sposi

MS-79

MS-243

NL-513

NL-540

PE-76

rr-850

rr-915

SP-99

vf-177

VF-211

VF-A-495

VF-A-545

vr-242