L’album di nozze, unico modo per conservare a lungo i ricordi

Album di matrimonio: consigli per la scelta.

Un bel giorno decidi di convolare a nozze con la persona con cui vuoi passare il resto della tua vita. Organizzi tutto, chiami gli amici e le persone più care per festeggiare e visto che ci sei pure un bravo fotografo che riesca a fermare quegli attimi per sempre. Bellissimo.

Dopo qualche tempo il tuo fotografo ti consegna una chiavetta usb o un cd con tutte le foto. Solo questo, perché alla fine avete deciso di non stampare nessun album. E questo non tanto per contenere la spesa quanto perché l’album vi sembrava “antico”, roba anni 70, molto meglio il digitale anche perché così le foto si possono condividere su Facebook, eccetera.

Colleghi quindi la chiavetta usb alla vostra tv a schermo piatto di ultima generazione e via, è un’emozione forte riguardarvi come eravate quel giorno. Già vi immaginate scorrendole insieme ai vostri figli fra tanti anni.

Ora, immagina di non poter più riuscire a vedere le tue foto del matrimonio. Non oggi e nemmeno domani. Neppure fra 3 anni.

Fra 10 anni, però, è già più probabile.

Perché?

Secondo Vint Cerf, uno dei “padri” di internet, durante un suo intervento di qualche tempo fa:

“Quando si pensa alla quantità di documenti presenti nelle nostre vite quotidiane e immagazzinati in forma digitale come le e-mail, i tweet e tutto il web, è chiaro che potremmo perdere una grossa fetta della nostra storia. Non vogliamo che le nostre vite digitali scompaiano. Se vogliamo preservarle dobbiamo assicurarci che gli oggetti digitali che creiamo oggi siano ancora accessibili nel futuro”.

E ancora, più specificamente per le foto:

“Nel nostro zelo, presi dall’entusiasmo per la digitalizzazione, convertiamo in digitale le nostre fotografie pensando che così le faremo durare più a lungo, ma in realtà potrebbe venir fuori che ci sbagliavamo. Il mio consiglio è: se ci sono foto a cui davvero tenete, createne delle copie fisiche. Stampatele”

Per preservare i nostri ricordi dobbiamo quindi necessariamente trasformarli in qualcosa di duraturo, qualcosa che si possa fruire a distanza di tanti anni. E per quanto riguarda le fotografie, l’unica soluzione è quella di stamparle, almeno quelle a cui teniamo di più, come ad esempio quelle del matrimonio.

Un album o una stampa inoltre sono immediatamente consultabili da tutti, grandi e bambini. Possiamo dire la stessa cosa di un cd, per il quale serve almeno un computer?

Le chiavette usb sono comode e pratiche ma chi ci assicura che fra tanti anni funzioneranno ancora? E’ poco probabile, in effetti. Mi viene in mente il caso delle videocassette. Oggi nessuno ha più un videoregistratore in casa e le vecchie vhs, magari con i “filmini” del matrimonio, sono inutilizzabili se non ci si è premurati di farle convertire almeno in cd. Potrebbe succedere la stessa cosa con i dispositivi digitali di oggi.

La stampa delle foto dei matrimoni è una cosa che mi sta particolarmente a cuore, infatti ne scrivevo in un articolo già 2 anni fa. Fortunatamente, spero anche grazie a quell’articolo, la maggior parte delle mie coppie oggi sceglie l’album stampato, l’unico modo per conservare a lungo i loro ricordi.

2020-04-01T14:24:39+00:00

Leave A Comment